Lo scenario europeo degli Smart Meter

Una recente analisi di Selectra, comparatore globale di offerte di energia, vede l’Italia tra i primi in Europa per l’installazione si smart meter per l’energia elettrica.
L’Unione Europea prevede che entro il 2020 i contatori intelligenti saranno installati nel 72% delle abitazioni europee, con un investimento di circa 45 miliardi di euro. Il percorso è già stato avviato da 22 stati membri su 28.
Ma quali sono i motivi che stanno permettendo agli smart meter di farsi strada nel mercato europeo?
Per prima cosa il cambiamento delle nostre abitudini quotidiane unite alla modernizzazione della rete elettrica e la riduzione dei consumi di energia.
Inoltre gli smart meter permettono la costante verifica e un migliore accesso alle informazioni anche per gli utenti, che possono conoscere i propri consumi effettivi e agire quindi in ottica di risparmio energetico.
Il nostro Paese sembra essere il trend setter del settore, già dal 2011 il 99% della popolazione è dotato di uno smart meter e dal 2017 attraverso il progetto Open Meter, E-distribuzione ha già iniziato a sostituire gratuitamente le vecchie tecnologie con i contatori intelligenti 2.0.
L’unica pecca del sistema italiano riguarda l’assenza di nuove proposte tariffarie legate alle diverse funzionalità dei contatori intelligenti 2.0, al contrario di quanto avviene nel resto d’Europa. In Spagna ad esempio agli smart meter è stata abbinata una nuova tariffa elettrica che prevede la lettura in tempo reale e la fatturazione ora per ora. Il costo dell’energia, variabile quindi a tutte le ore, è stabilito e pubblicato dalla REE (Red Eléctrica de España) con un solo giorno di anticipo in base alle previsioni di domanda e offerta. Non esiste un prezzo minimo o massimo, ma il Governo spagnolo può intervenire se i prezzi restano troppo alti per molti giorni consecutivi.
In Austria invece il 95% degli utenti dovrebbe avere un contatore intelligente in casa entro il 2022.
Anche in Francia l’installazione degli smart meter Linky – con tariffe e sconti ad hoc – procede rapidamente. Nel Regno Unito invece la distribuzione dei contatori intelligenti dovrebbe terminare nel 2020: qui sono comuni le offerte prepagate, che permettono ai clienti di acquistare in anticipo una certa quantità di energia e di ricaricare online.

Per approfondire lo studio https://luce-gas.it/guida/contatore/smart-meter/europa



FORUM CAHIER DE DOLEANCE